Siate libere di Amare

Siate libere di Amare

L’associazione mondiale della sanità il 17 maggio del 1990 ha cancellato l’omosessualità DALL’ICD-10 (classificazione internazionale delle malattie). Oggi è vista come una variante naturale del comportamento umano, una struttura relazionale che implica desiderio per l’altro sessuato. In alcuni ambienti vengono proposte terapie correttive fondante su un’idea stessa di omosessualità come patologia, volte a modificare l’orientamento sessuale eliminandone i desideri e i comportamenti omosessuali. Tali terapie provocano alti livelli di senso di colpa e ansia. Non è assolutamente possibile modificare l’orientamento sessuale di un individuo. In Italia sono state prese diverse posizioni contro queste pratiche ritenute ascientifiche e contrarie al codice deontologico (ordine nazionale degli psicologi), come un documento dal titolo “l’omosessualità non è una malattia da curare”. Viviamo in una società che ci rende schiavi, che ci fa pensare che le cose siano solo quelle che si vedono in apparenza e non nel profondo. Molte cose vengono nascoste perché le persone provano vergogna per essere quelle che sono, per volere quello che vogliono.

Siamo tutti abituati a giudicare il diverso, quello che non ci appartiene. Siamo cresciuti con la concezione di uomo e donna, di matrimonio, di famiglia. Non dovete più vivere con la sensazione che l’amore che voi provate, non sia normale. Che la famiglia che vorreste creare con la persona che amate, non possa essere normale. Che un bambino cresciuto da due donne, sarebbe sicuramente un bambino con delle problematiche o un bambino che avrebbe delle mancanze.

Non fatevi soffocare da una società che è ottusa, da una società che non vuole capire che l’amore non ha sesso. Non abbiate timore di mostrarvi per quello che siete, di camminare mano nella mano con la persona che amate, di sognare una famiglia. Auguro a tutte le persone che si rifiutano di capire, di guardare oltre loro stessi. Di guardare oltre quello che piace loro!

E auguro a tutti che questo possa essere l’inizio di un mondo che riesca a comprendere. Auguro che i bambini di questa generazione, crescano con il concetto che amare una persona dello stesso sesso, sia una cosa normale. Che possano sentirsi liberi di essere chi sono realmente, senza paura della reazione della propria famiglia e dei propri amici. Lottate per far valere i vostri diritti, anche se questo implica andare contro tutto il resto. Niente sarà sprecato, se questo significa lottare per quello che siete.

Tracciamento

Nessun tracciamento disponibile per questo articolo.

Lascia un commento