Guardarsi con i propri occhi

Guardarsi con i propri occhi

Le parole che ci vengono dette, la violenza subita, le critiche che ci vengono rivolte, la fame di bellezza nel mondo attuale, influiscono sul pensiero che abbiamo di noi stessi, sul nostro essere e sulla nostra immagine riflessa allo specchio. Ci circonda tanta superficialità, le parole vengono buttate fuori come se fossero niente, non viene dato peso a quel che si dice. La maggior parte delle volte non ci rendiamo conto che un insulto rivolto a qualcuno o semplicemente una critica, possono danneggiarlo psicologicamente e, consecutivamente, fargli creare un’immagine distorta di se stesso! Un’immagine che hanno creato gli altri! Iniziare a guardarsi con gli occhi degli altri, implica avere fissazioni sul proprio fisico, soffrire di disturbi alimentari, sulle relazioni, sulla paura di spogliarsi davanti alla persona amata, nell’uscire con altre persone perché si ha paura di essere giudicati, pensare ogni singolo istante di essere sbagliati e inadatti.
Il nostro corpo diventa il nostro più grande nemico, diventa la nostra più grande sofferenza interiore. Pensiamo che il nostro fisico sia un estraneo, che non ci appartenga. In alcuni casi diventa ossessione e diventa un vero e proprio disturbo. Siamo sempre più immersi in un mondo dove la bellezza viene sempre più spettacolarizzata, mercificata, massificata. Nell’epoca attuale L’essere si risolve solo nell’apparire, facendo collassare la nostra coscienza in una solitudine sempre più profonda.
Bisogna abbattere i propri limiti, guardare oltre quello che gli altri vi hanno fatto credere. Dovete guardarvi dentro e capire chi siete realmente, accettate ogni singola parte del vostro corpo perché la vostra anima e il vostro fisico, sono diversi da tutto il resto. Ed è proprio questa la cosa più bella, la diversità da tutto il resto dell’essere e anche dell’apparire. Smettete di guardarvi con gli occhi degli altri ed iniziate a guardarvi con i vostri. Nessuno ha il diritto di giudicarvi, se non voi stessi. Antonella Bondanese

Tracciamento

Nessun tracciamento disponibile per questo articolo.

Lascia un commento